WILEY

L’Ateneo ha aderito al contratto nazionale CRUI CAREWiley per il periodo 2020-2023.

Si tratta di un contratto della tipologia transformative agreements[1]e prevede che a partire dal 4 marzo 2021 i corresponding authors affiliati all’Università di Pavia possano pubblicare i loro lavori in accesso aperto senza corrispondere la quota per la pubblicazione dell’articolo, perché già pagata dall’Ateneo in virtù dell’adesione al contratto. Per poter fruire di questa possibilità:

  • Il corresponding author ha un’affiliazione con l’Ateneo al momento della validazione richiesta dall’editore all’ente di appartenenza; per facilitare il processo di riconoscimento dell’affiliazione, l’editore raccomanda l’uso della mail istituzionale
  • L’articolo deve appartenere alla tipologia original research article oppure review article
  • La sede di pubblicazione deve essere una rivista ibrida[2] dell’editore Wiley, elenco alla pagina dell’editore relativa alle “article publication charges
  • Il corresponding author deve sottoscrivere una licenza di pubblicazione Creative commons (l’editore raccomanda l’utilizzo della licenza CC-BY)

La procedura avviene all’interno della piattaforma dell’editore già in uso per la gestione del processo di pubblicazione.

La verifica dell’affiliazione è effettuata dal Servizio gestione risorse documentarie con le modalità indicate nella news del 18 maggio 2021.

Gli autori potranno comunque decidere di non pubblicare in open access.

Il contratto prevede un fondo per le spese di pubblicazione (APC) unico per tutti gli atenei aderenti, vedi l’elenco sulla pagina “open access funds” dell’editore.
Il consumo graduale del fondo avviene a livello nazionale sulla base dei costi per la pubblicazione definiti dall’editore (elenco riviste ibride sulla pagina delle APC dell’editore), cui si applica una percentuale di sconto del 17,5%. CARE non ha definito una distribuzione delle quote del fondo per la pubblicazione ai singoli enti.

Non è prevista la conversione retrospettiva degli articoli – l’editore trasferisce all’anno successivo gli importi non utilizzati nel 2020 e per i primi 2 mesi del 2021.

L’editore ha creato un’area sul suo sito per informare gli autori italiani del processo di pubblicazione in open access e una sezione con una guida alla pubblicazione in open access. Per maggiori dettagli sui passaggi da seguire, gli autori possono consultare la pagina dell’editore How to order hybrid open access. Sono disponibili inoltre le FAQ predisposte dall’editore sui costi dei servizi aggiuntivi.

Per informazioni: wiley@unipv.it

Gli altri accordi trasformativi sono reperibili alla pagina con l’elenco dei contratti con agevolazioni

[1] Visita la pagina con le informazioni sui contratti trasformativi

[2] Le riviste ibride sono quelle per le quali si paga un abbonamento e su cui si può pubblicare in open access (open choice) a fronte del pagamento dell’APC (article processing charge – spesa per la pubblicazione di articoli). I contenuti di tali riviste sono in parte fruibili solo su abbonamento e in parte sono aperti a tutti

 

data ultimo aggiornamento 27 luglio 2021

 

 

Università di Pavia | Webmail | Rubrica Ateneo |

Calendari Ateneo | Intranet
Amministrazione trasparente | Privacy | Webmaster | Note legali