Il nostro materiale

Nell’anno accademico 1996-1997  è stata costituita la Biblioteca Unificata della Facoltà di Giurisprudenza, che si pone come strumento fondamentale della ricerca scientifica e della didattica in campo giuridico. Alla formazione del patrimonio librario della Biblioteca sono concorsi i patrimoni librari del Dipartimento di Studi Giuridici, del Dipartimento di Diritto e Procedura Penale Cesare Beccaria e del Dipartimento di Diritto Romano Storia e Filosofia del Diritto, nonché le acquisizioni successive. Essa provvede all’acquisizione, conservazione e catalogazione nonché al trattamento e alla diffusione dell’informazione bibliografica ed è parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN). La catalogazione del materiale librario, è finalizzata alla consultazione di esso attraverso l’OPAC di Ateneo e SBN on-line a livello nazionale.
Il materiale della biblioteca è composto da circa 118.000 monografie, più di 1000 volumi antichi, oltre 2300 titoli di riviste tra correnti e cessate, vari repertori e codici.
In biblioteca  sono anche presenti fondi librari il cui materiale proviene da donazioni.

Fondo Alberto Buggè: (Messina, luglio 1917- Pavia, luglio 2006).
Magistrato a riposo presidente onorario della S. Corte di Cassazione e Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica. Il magistrato Buggè ha donato alla Biblioteca circa 645 volumi.
Visualizza i volumi del Fondo Buggè nel catalogo on line.

Fondo Vittorio Denti: (Cremona 1919 – Pavia 2001).  Giurista, fu professore  di diritto processuale civile presso il nostro Ateneo. Si dedicò principalmente alla ricerca sul processo italiano e sulla comparazione con i processi di altri ordinamenti. Tra i suoi contributi più significativi: Processo civile e giustizia sociale (1971); Un progetto per la giustizia civile (1982); Dall’azione al giudicato (1983); La giustizia civile. Lezioni introduttive (1989). Il Prof. Denti ha donato alla Biblioteca circa 2289 volumi.

Fondo Vittorio Grevi: (Pavia, 2 settembre 1942 – Pavia, 4 dicembre 2010) è stato un giurista ed editorialista italiano. Nel 1971, ad appena 29 anni, divenne Professore Ordinario presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Macerata, ove ebbe una breve parentesi di insegnamento, per poi conseguire definitivamente la cattedra di Ordinario di Procedura Penale nella facoltà di giurisprudenza dell’Università di Pavia nel 1974. Fu nominato membro delle commissioni governative di riforma del processo penale dai cui lavori nacque nel 1989 il nuovo codice di procedura penale italiano. Presso l’Università di Pavia, nell’aula del ‘400 del Palazzo centrale,  si sono tenuti convegni in sua memoria promossi dal Dipartimento di Giurisprudenza. Il Prof. Grevi ha donato alla Biblioteca un numero considerevole di opere.
Visualizza i volumi del Fondo Vittorio Grevi nel catalogo on line.

Fondo Giuseppe Stolfi: (1902-1976) Giurista, fu professore ordinario di diritto civile presso l’Ateneo Pavese. Le sue opere hanno sempre affrontato problemi di carattere generale e di sistemazione concettuale, secondo le linee tradizionali di svolgimento della nostra dottrina. Opere principali: L’apparenza del diritto, Modena 1934; Teoria del negozio giuridico, Padova 1947; Note sul concetto di successione. in Riv. trim. di diritto e procedura civile, III (1949), pp. 535-548. Il prof. Stolfi ha donato alla Biblioteca circa 1134 volumi.

Fondo Camillo Supino: (Pisa settembre 1860 – Milano dicembre 1931). Autodidatta, insegnò economia politica all’istituto tecnico di Genova dal 1887 al 1895, e quindi nelle università di Messina (1896), Siena (1902) e Pavia (1903). Fu presidente della Commissione reale per le vertenze marinare (1919-20) e presidente di sezione del Consiglio superiore della marina mercantile. Le sue opere di economia teorica hanno generalmente carattere eclettico e frammentario; importanti sono i suoi contributi allo studio dei problemi monetari e bancari soprattutto quelli in materia di trasporti. La sua opera principale è La navigazione dal punto di vista economico  (Roma 1890; 3^ ed. Milano 1913). Ha donato alla Biblioteca circa 551 volumi.
Visualizza i volumi del Fondo Camillo Supino nel catalogo on line.

Fondo Pietro Vaccari:  (Bastida de’ Dossi 1880 – Pavia 1976) Storico del diritto, fu professore di storia del diritto italiano nell’Università di Pavia dal 1924 al 1950. Sindaco e podestà di Pavia dal 1923 al 1933. Opere principali: La comunione dei beni nel matrimonio (1908);  Matrimonio franco e matrimonio romano (1911-13); La territorialità come base dell’ordinamento giuridico del contado (1921); Dall’unità romana al particolarismo giuridico del medio evo (1936); Le affrancazioni collettive dei servi della gleba (1939); Introduzione storica al vigente diritto privato italiano (1949; 2a ed. 1957); Studi sull’Europa precarolingia e carolingia (1956);  Scritti di storia delle fonti del diritto (1960).

Fonti:
Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani (XII-XX secolo) Volume I, II ;
Enciclopedia Italiana Treccani 

 

Università di Pavia | Webmail | Rubrica Ateneo |

Calendari Ateneo | Intranet
Amministrazione trasparente | Privacy | Webmaster | Note legali